L’ SDSM accetta le dimissioni di Zaev come capo del partito

L’ SDSM (Unione Socialdemocratica della Macedonia) ha accettato le dimissioni di Zoran Zaev come capo del partito presentate a seguito dei deludenti risultati ottenuti alle recenti elezioni municipali. A conclusione di un incontro interno, il partito ha accettato le dimissioni dell’ex capo del partito e iniziato la procedura per nominare il successore. Un elezione interna del partito per la nuova nomina è stata programmata per il 12 dicembre.

Attualmente Zaev, ricopre ancora la carica di Primo Ministro della Macedonia Nord in modo tale da poter dare stabilità politica la paese nonostante avesse accennato il suo ritiro dalla carica ad inizio mese. Nel frattempo un tentativo di voto di sfiducia da parte dell’opposizione è fallito poiché meno della metà dei parlamentari si è presentata. L’SDSM attualmente vive una fase di ulteriore instabilità dovuta al divorzio con il BESA il quale adesso è alleato dell’opposizione VMRO-DPMNE.